Domande frequenti

Categorie

Domanda

Risposta

Revisione e riparazione

Dove posso portare il mio orologio IWC per le normali operazioni di revisione o eventuali interventi di riparazione?

Occorre recarsi presso una delle Boutique IWC o presso un rivenditore autorizzato IWC di fiducia.

Tutte le Boutique IWC e i rivenditori autorizzati IWC sono consultabili sulla pagina:
http://www.iwc.com/it/distribuzione/

Dopo che gli orologiai avranno controllato attentamente il segnatempo, invieranno un preventivo di spesa e comunicheranno la data di consegna prevista. Occorre ricordare che questa operazione potrebbe richiedere tempo.

Revisione e riparazione

Ogni quanto tempo devo sottoporre il mio orologio a revisione?

Se usati quotidianamente, gli orologi da polso sono soggetti a continue sollecitazioni: vibrazioni, urti, polvere, acqua, raggi UV, traspirazione o sbalzi di temperatura. Senza dimenticare lo stress meccanico a cui possono essere sottoposti movimenti progettati per assicurare la massima precisione per 24 ore al giorno per molti anni. Per combattere l’usura di alcune parti mobili e il naturale invecchiamento del grasso e dei lubrificanti, consigliamo di sottoporre l’orologio a un controllo di routine ogni due anni e a una revisione totale indicativamente ogni cinque anni.

Autenticità di un orologio IWC/certificato

Come posso verificare l’autenticità di un orologio IWC e ordinare un certificato?

Ogni orologio che lascia la casa IWC viene consegnato all’eternità. Dal 1885 annotiamo infatti tutti i dati pertinenti come calibro, materiale, numero di cassa e, per i nuovi modelli, anche il numero di referenza. Eredi o acquirenti successivi hanno così la possibilità (dietro un contributo spese) di ottenere precise informazioni sul proprio orologio IWC. Finora la registrazione dei dati avveniva per mezzo di un registro anagrafico. Dal 1° luglio 2012 saranno invece rilasciati dei certificati.

Per il rilascio dei certificati è necessario inviare l’orologio a Schaffhausen dove sarà esaminato attentamente da uno dei nostri esperti orologiai che vantano una lunga esperienza nel settore. L’invio dell’orologio non può avvenire privatamente; è infatti necessario consegnare l’orologio a un rivenditore autorizzato o a una boutique IWC.

L’autenticità di un orologio IWC viene attestata esclusivamente da uno dei nostri specialisti di Schaffhausen. Le informazioni presenti sul certificato si riferiscono primariamente alla tipologia, alla cassa e al movimento. Inoltre, sul certificato possono essere riportate delle osservazioni sulle caratteristiche dell’orologio. Se dall’esame completo dovesse risultare che una parte dell’orologio non è originale, IWC si riserva il diritto di non rilasciare nessun certificato per l’orologio in questione.

Purtroppo non è possibile richiedere indicazioni relative al valore di mercato di un determinato modello. Esso dipende infatti da fattori variabili come la domanda e l’offerta nonché dalle condizioni del movimento e della cassa. Se poi, malauguratamente, si verifica il furto o lo smarrimento di un orologio IWC, è consigliabile notificarne la perdita per iscritto alla polizia e a IWC. Il rispettivo numero di cassa viene trascritto in un apposito registro in modo che non possa ricomparire senza essere riconosciuto.

Impermeabilità

Cosa devo sapere sull'impermeabilità del mio orologio IWC?

I dati sull’impermeabilità degli orologi IWC sono indicati in bar e non in metri. A causa dei metodi di collaudo spesso utilizzati, l’indicazione in metri largamente in uso nell’industria orologiera può infatti non coincidere con la profondità d’immersione reale. È utile sapere che un orologio IWC impermeabile a 1 bar è protetto contro gli schizzi d’acqua; a 3 bar invece può essere indossato tranquillamente per nuotare o sciare e a 6 bar per praticare sport acquatici o fare snorkeling. Gli orologi subacquei impermeabili da 12 a 20 bar sono strumenti di misurazione professionali per immersioni con le bombole, mentre gli orologi subacquei speciali da 100 o addirittura 200 bar, come l’Aquatimer Automatic 2000, sopportano anche la pressione delle profondità più elevate. Conformemente a ciò e sulla base dei valori sperimentali, per gli orologi IWC valgono, a seconda del loro grado di impermeabilità, le raccomandazioni d’uso riportate a pagina 264 nella presentazione grafica.

Sostanzialmente va tenuto conto che oscillazioni di temperatura e influssi esterni – per esempio in combinazione con solventi, prodotti cosmetici, particelle di polvere o a causa di urti, colpi o movimenti improvvisi – possono influenzare l’impermeabilità. Prima di intraprendere attività particolari (sport di gruppo, tuffi ecc.) consigliamo pertanto di depositare l’orologio in un luogo sicuro. Va anche osservato che, a dipendenza dei materiali utilizzati, non ogni bracciale è idoneo per essere utilizzato in acqua o sott’acqua. Inoltre, a eccezione degli orologi subacquei, sott’acqua le parti mobili dell’orologio (corona, pulsanti ecc.) non andrebbero azionate. Prima di qualsiasi utilizzo in acqua o sott’acqua, bisognerebbe inoltre assicurarsi che tutte le parti mobili si trovino in posizione di riposo.

Va infine sottolineato che l’impermeabilità di un orologio non è una caratteristica permanente. Soprattutto le guarnizioni e i sistemi di tenuta sottostanno all’usura e all’invecchiamento naturale. Perciò, per la cura degli orologi IWC raccomandiamo di leggere attentamente le istruzioni d’uso. Dopo ogni utilizzo in acqua o sott’acqua, l’orologio andrebbe sciacquato con acqua dolce limpida e tiepida e successivamente pulito e asciugato. Un orologio andrebbe sottoposto regolarmente – almeno una volta all’anno – a un controllo da parte di un rivenditore autorizzato IWC al fine di verificarne l’impermeabilità.

Le istruzioni dettagliate sulla cura sono riportate nelle rispettive istruzioni d’uso.

Campi magnetici

I campi magnetici sono un problema per il mio orologio IWC?

In linea di principio, occorre evitare di esporre il proprio orologio ai campi magnetici, indipendentemente dal tempo di esposizione. I movimenti meccanici contengono componenti che, in base alla potenza del campo magnetico, possono essere magnetizzati. Lo standard industriale tedesco DIN 8309 definisce «antimagnetico» qualunque orologio in grado di sopportare l’esposizione a un campo magnetico di 4.800 A/m (l’equivalente di 6 Millitesla (mT)), senza mostrare alcun segno di malfunzionamento. Alcuni modelli IWC, come l’Ingenieur e i Pilot’s Watches, dispongono di una protezione supplementare contro i campi magnetici, sotto forma di una cassa interna in ferro dolce. Questo sistema garantisce un’ulteriore protezione dai campi magnetici.
Nel caso in cui l’orologio sia stato magnetizzato a causa di una disattenzione, i rivenditori autorizzati IWC sono in grado di smagnetizzarlo in modo rapido e semplice.

Cinturini in pelle

Posso andare a nuotare indossando il mio orologio con cinturino in pelle?

La pelle è un materiale naturale poroso. Pertanto, occorre evitare che i cinturini in pelle di alta qualità entrino in contatto con acqua, sostanze oleose, solventi, detergenti o cosmetici. In questo modo, è possibile prevenire la decolorazione o l’invecchiamento prematuro del materiale.

Cinturini in pelle

Che tipo di cinturino o di bracciale posso utilizzare in caso di allergie?

Per i soggetti allergici, consigliamo di usare orologi in titanio con bracciali in titanio. Su richiesta, possiamo anche fornire cinturini in pelle con fodera antiallergica.

Cinturini in pelle

I cinturini e i bracciali possono avere dimensioni diverse?

Per ragioni estetiche e per assicurare il massimo comfort al portatore, i cinturini/bracciali IWC sono disponibili con due tipi di chiusura (fibbia ad ardiglione o chiusura déployante) e in tre lunghezze.

Cinturini in pelle

Che tipo di materiali utilizza IWC per i cinturini in pelle?

I cinturini in pelle IWC Schaffhausen sono realizzati esclusivamente in pelle di vitello, bufalo o alligatore. Da sempre IWC Schaffhausen si è astenuta dall’utilizzare pelle proveniente da specie in pericolo di estinzione o protette. La pelle d’alligatore utilizzata da IWC Schaffhausen proviene esclusivamente da allevamenti agricoli statunitensi autorizzati. La scelta del fornitore è infatti fondamentale per garantire che la pelle provenga sempre da fonti sicure e sia di ottima qualità. In generale, ogni fornitore di materie prime scelto da IWC Schaffhausen è soggetto a controlli regolari e approfonditi.

Cronometro/precisione

Per quale ragione le collezioni IWC non includono i cronometri?

I cronometri sono orologi la cui precisione deve essere certificata dai centri di controllo qualità del COSC (Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres). IWC regola i suoi orologi sulla base di criteri specifici della manifattura. IWC non tollera, ad esempio, che un orologio perda secondi di marcia, a differenza di quanto accade in un test cronometrico. Le abitudini e lo stile di vita della persona che indossa l’orologio, inoltre, incidono notevolmente sulla sua precisione. Le prestazioni di un movimento automatico possono variare molto se la persona che lo indossa è fisicamente attiva o se il suo stile di vita è invece più calmo. Eventuali scarti rispetto alla tolleranza citata non dipendono tanto dal funzionamento, quanto piuttosto da problemi di regolazione e dalle abitudini del proprietario.

Sport/Effetti

Posso praticare un'attività sportiva indossando il mio orologio IWC?

In linea di principio, occorre evitare di sottoporre l’orologio a vibrazioni o impatti violenti (ad es. giocando a tennis, andando in mountain bike, ecc.). Gli orologi meccanici sono strumenti di precisione la cui costruzione richiede interventi con tolleranze al centesimo, e persino millesimo, di millimetro. Impatti intensi e ripetuti possono avere effetti negativi diversi sulla precisione del movimento o addirittura danneggiarlo.

Rubini

Che tipo di «rubini» utilizza IWC nei suoi movimenti?

I «rubini» impiegati negli orologi IWC non sono pietre naturali. Progettati per ridurre l’attrito e l’usura meccanica, questi «rubini» sono ricavati da pietre di origine sintetica e sono impiegati principalmente come elementi di supporto, inserimento e fissaggio, nonché come pietre di sollevamento dello scappamento. I rubini di origine sintetica oggi in uso presentano le stesse proprietà dei rubini naturali impiegati in passato e una struttura molto più omogenea.