Articoli in evidenza
Josh Spear

Quando Josh non colleziona timbri sui passaporti lo cercano per il suo sguardo fresco sul mondo e lo stile inimitabile delle sue consulenze su design, gadget, strategie digitali e tendenze globali. Leggi l'articolo

Craig Kanarick

Craig Kanarick è un imprenditore, un designer e un artista che vive a Manhattan. La sua ultima impresa, la New York Mouth, è un negozio online di prodotti alimentari artigianali realizzati e venduti in quantità limitate da piccoli produttori indipendenti di New York e dintorni. Leggi l'articolo

Evan Orensten

Evan Orensten è caporedattore e co-fondatore di Cool Hunting, una rivista digitale che parla di innovazione e creatività. È anche Managing Partner di Largetail, una rete di pubblicità digitale e una società di servizi. Leggi l'articolo

Ben Clymer

“Mi chiedo spesso cosa sarebbe la mia vita se non mi fossi trasferito a New York dopo il college. Considero New York un collega di lavoro, senza il quale non sarei dove sono oggi (ovunque sia, penso sia un bel posto)”. Leggi l'articolo

Kevin P. Ryan

Kevin P. Ryan è fondatore e CEO di Gilt Groupe, un’innovativa azienda di e-commerce che offre prodotti e servizi particolarmente ambiti a prezzi esclusivi. Leggi l'articolo

Neil Blumenthal

Neil adora aiutare le persone a vedere. Insieme a tre amici ha fondato Warby Parker, un’innovativa marca di occhiali in vendita su www.warbyparker.com a prezzi di gran lunga inferiori a quelli di altre marche di qualità comparabile. Leggi l'articolo

Jeff Staple

Impegnato su vari fronti, Jeff Ng alias Jeff Staple è magistralmente riuscito a creare un universo di comunicazione attraverso il design. Leggi l'articolo

Noreen MacDonald

Noreen MacDonald, Direttore del Flagship Store IWC di New York, ha compiuto un viaggio emozionante nel modo dell’alta orologeria e gioielleria. Dopo aver iniziato la sua carriera da Harry Winston, ha lavorato per diversi settori della vendita di lusso sulla Fifth Avenue e su Madison Avenue, con marchi del calibro di Tiffany & Co., Patek Philippe, DiModolo Milano e Trade Show Network. Leggi l'articolo

Michael Williams

“Si dice che, dopo dieci anni di vita vissuta in città, ci si può legittimamente definire un vero newyorchese. Beh, io sono qui da undici anni, e nonostante il tempo, non credo di essermi ancora guadagnato il distintivo. Leggi l'articolo

Globetrotter New York City

Dan Rubinstein

PER QUANTO LONTANO VADA NEI MIEI VIAGGI, CONTINUO A VEDERE NEW YORK COME IL LUOGO DELLA CREATIVITÀ PER ECCELLENZA

Testo — Dan Rubinstein Foto — Dan Rubinstein Data — 03 maggio 2012

Condividi:
—Dan Rubinstein

Dan Rubinstein è il caporedattore di Surface, una rivista bimestrale internazionale di design. Dan è anche consulente freelance e responsabile. I suoi programmi pubblici al Museum of Arts and Design (MAD) di New York, “The Home Front”: American Design Now” è ormai giunta alla fine del secondo ciclo annuale.

“Per quanto lontano vada nei miei viaggi, continuo a vedere New York come il luogo della creatività per eccellenza. Dopo dieci anni di articoli sul design, sono ormai convinto che non sia facile battere la diversità di luoghi, talenti, esperienze e destinazioni che rendono questa città la capitale del design: dalla moda ai mobili, dall’arte all’architettura. In fondo questa città è una città guidata dalla passione. E in realtà poche delle persone che incontro sono nate in uno dei cinque quartieri della città. La gente arriva qui dagli Stati Uniti e da tutto il mondo per seguire i propri sogni. Sembra un cliché, ma è la verità. Il vero vantaggio di vivere qui, o anche solo di passarci, è poter sfruttare l’energia di questa città e tutto ciò che essa produce”.

VAN ALEN BOOKS

“I librai si stanno forse estinguendo negli Stati Uniti, ma a Manhattan abbiamo ancora molte librerie specializzate. Librerie che non solo soddisfano le esigenze dei lettori più appassionati e dei collezionisti, dai fan di letteratura di sinistra ai fanatici di spartiti musicali. Queste librerie sono anche luoghi di incontro di comunità di nicchia e laboratori di nuove idee. La mia libreria preferita è senza dubbio Van Alen Books, un luogo sacro del design e dell’architettura, gestita senza scopo di lucro dal Van Alen Institute, istituto che si occupa di promozione dell’architettura pubblica. Il design di Van Alen Books è stato recentemente rinnovato dallo studio newyorchese d’architettura LOT-EK”.

MAGGIORI INFORMAZIONI

—30 West 22nd Street

Mappa

TEL AMERICANO

“Questo è il primo hotel americano del Grupo Habita, colosso messicano del settore alberghiero. È un posto piccolo per gli standard newyorchesi, isolato nel quartiere artistico di Chelsea. Il design dalle linee pure porta la firma di Enrique Norten di TEN Arquitectos, e fa di questo hotel un piacevole rifugio lontano dai luoghi dal design troppo marcato di cui la città si sta riempendo. Un consiglio per gli intenditori: il bloody mary del ristorante dovrebbe diventare una consumazione obbligatoria per tutti i clienti”.

MAGGIORI INFORMAZIONI

hotel_americano_map

—518 West 27th Street

Mappa

PROJECT NO. 8

“Quando una boutique di moda cerca di trasformarsi in qualcosa di più di un negozio e diventare un’eccezione nel settore, vendendo prodotti unici e cercando perle rare, generalmente si rivela un fiasco. Ma non Project No. 8. Project No. 8 ha diverse location, ma io faccio acquisti soprattutto nel negozio di abbigliamento da uomo del Lower East Side. La sua curatissima e sempre cangiante collezione di magnifici abiti e accessori fa sì che anche un redattore ormai disincantato come me osservi attentamente ogni capo ad ogni visita”.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Rubinstein_Project8_map

—22 W. 29th Street

Mappa

MATTER

“Trovare un locale dal design riuscito può essere difficile. A Soho sono i marchi glamour stranieri a occupare la scena. Matter è un negozio che si distingue dagli altri, rivelando a New York stravaganti marchi oltreoceano, ma anche prodotti propri con il marchio Mattermade realizzati da eccellenti talenti americani. Il proprietario, Jamie Gray, è una specie di padrino del design newyorchese. È uno che fa quello che dice, che promuove alcuni dei nostri migliori designer come Lindsey Adelman, Stephen Burks e Paul Loebach”.

MAGGIORI INFORMAZIONI

—405 Broome Street

Mappa

Articoli in evidenza
Josh Spear

Quando Josh non colleziona timbri sui passaporti lo cercano per il suo sguardo fresco sul mondo e lo stile inimitabile delle sue consulenze su design, gadget, strategie digitali e tendenze globali. Leggi l'articolo

Craig Kanarick

Craig Kanarick è un imprenditore, un designer e un artista che vive a Manhattan. La sua ultima impresa, la New York Mouth, è un negozio online di prodotti alimentari artigianali realizzati e venduti in quantità limitate da piccoli produttori indipendenti di New York e dintorni. Leggi l'articolo

Evan Orensten

Evan Orensten è caporedattore e co-fondatore di Cool Hunting, una rivista digitale che parla di innovazione e creatività. È anche Managing Partner di Largetail, una rete di pubblicità digitale e una società di servizi. Leggi l'articolo

Ben Clymer

“Mi chiedo spesso cosa sarebbe la mia vita se non mi fossi trasferito a New York dopo il college. Considero New York un collega di lavoro, senza il quale non sarei dove sono oggi (ovunque sia, penso sia un bel posto)”. Leggi l'articolo

Kevin P. Ryan

Kevin P. Ryan è fondatore e CEO di Gilt Groupe, un’innovativa azienda di e-commerce che offre prodotti e servizi particolarmente ambiti a prezzi esclusivi. Leggi l'articolo

Neil Blumenthal

Neil adora aiutare le persone a vedere. Insieme a tre amici ha fondato Warby Parker, un’innovativa marca di occhiali in vendita su www.warbyparker.com a prezzi di gran lunga inferiori a quelli di altre marche di qualità comparabile. Leggi l'articolo

Jeff Staple

Impegnato su vari fronti, Jeff Ng alias Jeff Staple è magistralmente riuscito a creare un universo di comunicazione attraverso il design. Leggi l'articolo

Noreen MacDonald

Noreen MacDonald, Direttore del Flagship Store IWC di New York, ha compiuto un viaggio emozionante nel modo dell’alta orologeria e gioielleria. Dopo aver iniziato la sua carriera da Harry Winston, ha lavorato per diversi settori della vendita di lusso sulla Fifth Avenue e su Madison Avenue, con marchi del calibro di Tiffany & Co., Patek Philippe, DiModolo Milano e Trade Show Network. Leggi l'articolo

Michael Williams

“Si dice che, dopo dieci anni di vita vissuta in città, ci si può legittimamente definire un vero newyorchese. Beh, io sono qui da undici anni, e nonostante il tempo, non credo di essermi ancora guadagnato il distintivo. Leggi l'articolo