Decollo verticale con IWC ai comandi

La nuova collezione Spitfire

Data — 16 gennaio 2012

Condividi:

Nel 2012, l’anno dedicato ai Pilot’s Watches, IWC Schaffhausen presenta avvincenti novità nell’apprezzata collezione Spitfire. Rinnovati nel design, nella lavorazione, nella scelta dei materiali e, naturalmente, nella tecnica orologiera, i nuovi modelli Spitfire sono pronti al decollo. Entra in scena con un ruolo da protagonista il datario digitale del calendario perpetuo, ispirato alla strumentazione di bordo, tra cui l’altimetro.

Il 5 marzo 1936 il primo prototipo Spitfire compie il volo inaugurale nel sud dell’Inghilterra. Il ministero dell’aviazione era entusiasta: “A true aeronautical thoroughbred”, l’innovativo velivolo è definito autentico purosangue dell’aria. Contemporaneamente, a Schaffhausen, cittadina svizzera situata in linea d’aria a circa 800 chilometri di distanza, i progettisti e orologiai lavoravano su un prototipo di tutt’altro genere: lo Speciale Pilot’s Watch di IWC. Nello stesso anno è stato presentato al pubblico il primo Pilot’s Watch IWC.

L’aereo e l’orologio non hanno in comune solo l’anno di nascita. Entrambi i prototipi hanno rivoluzionato il proprio settore con la loro meccanica raffinata e il design funzionale. Lo Spitfire, un capolavoro di tecnica e aerodinamica, è diventato un autentico mito. Delle 24 versioni dello Spitfire, nella sua carriera oltre 20 000 esemplari sono usciti dalla fabbrica – un numero fino ad oggi mai raggiunto in Gran Bretagna. Alla metà degli anni Trenta, con il suo primo Pilot’s Watch, IWC Schaffhausen ha risposto alle esigenze di allora nella misurazione del tempo in volo. Il movimento era regolato per le temperature estreme, lo scappamento realizzato in materiale amagnetico per rispondere ai forti campi magnetici all’interno del cockpit. Il quadrante nero con indicazioni luminescenti a contrasto ha caratterizzato il design in stile cockpit dei classici orologi da aviatore che si tramanda ancora oggi.

Eccellenza della tecnica e raffinatezza del design
Nel 2003 IWC Schaffhausen ha lanciato una linea di Pilot’s Watches che non ha preso in prestito solo il nome dallo Spitfire bensì l’eleganza e l’eccellente tecnica del leggendario caccia monomotore. Ora i designer e i progettisti hanno sottoposto gli orologi Spitfire a una revisione generale. Il risultato è di tutto rispetto: con un design più moderno, nuove caratteristiche e movimenti di manifattura di propria produzione queste macchine del tempo si preparano a un decollo verticale. I Pilot’s Watches Spitfire si contraddistinguono da sempre per lo stile. Con due nuovi modelli in acciaio e oro rosso 18 carati si mantengono fedeli al proprio ruolo anche nella scelta del materiale della cassa. Le casse vengono satinate, sabbiate e lucidate a mano. Il risultato è un’alternanza tra superfici lucide e opache che richiama la lucentezza metallica del leggendario aereo. All’effetto brillante contribuisce anche il quadrante color ardoise con finitura soleil: se ruotando l’orologio cambia l’angolo d’incidenza della luce, la luminosità riflessa dalla superficie si muove circolarmente.

Il team IWC di orologiai e progettisti ha impiegato ben quattro anni per vincere questa sfida tecnologica

Il digitale incontra l’analogico
Lo Spitfire Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese (ref. 379103) con movimento di manifattura 89800 testimonia l’infaticabile spirito pionieristico dei progettisti di IWC. Il calendario perpetuo, programmato meccanicamente fino al 2100, è già un capolavoro di orologeria. E l’indicazione digitale della data e del mese con cifre molto grosse non solo è esteticamente molto bella, ma sottolinea anche il primato nell’Alta Orologeria della Manifattura IWC. Occorre infatti un “motore” dalla meccanica raffinata per sincronizzare fino a quattro indicatori a fine mese e addirittura cinque a fine anno con l’indicazione digitale dell’anno bisestile. Naturalmente senza alcuna ripercussione sulla precisione di marcia, anche quando l’energia elastica del movimento è quasi esaurita o se funziona anche il cronografo.

Quattro anni di studio
Il team IWC di orologiai e progettisti ha impiegato ben quattro anni per vincere questa sfida tecnologica. Hanno sviluppato un accumulatore separato di energia, il cosiddetto sistema di “avanzamento saltante”. La raffinata costruzione mette da parte una piccola quantità di energia ad ogni avanzamento notturno della data, la accumula e la utilizza esattamente quando, a fine mese, vengono mossi i dischi della data e del mese e, a fine anno, anche quello degli anni bisestili. In questo modo il quadrante dello Spitfire Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese rende ogni inizio del mese e ogni notte di Capodanno un evento digitale. Per la raffinata meccanica del calendario programmato fino al 1° marzo 2100 è scontato avanzare al 29 febbraio ogni quattro anni.

—Il calendario perpetuo con la grande indicazione digitale della data e del mese è un vero prodigio tecnologico

Indicazione digitale della data in linea con le grandi scoperte di IWC
Il calendario perpetuo con la grande indicazione digitale della data e del mese s’inserisce nella serie di scoperte tecnologiche di IWC Schaffhausen. Tra queste si annoverano il sistema Pallweber, la protezione antimagnetica, il sistema di ricarica Pellaton, la riserva di carica di sette giorni o l’impiego del titanio e della ceramica nell’orologeria. Già nel 1885 la manifattura di Schaffhausen dotava i primi orologi con l’indicazione digitale delle ore e dei minuti secondo il sistema Pallweber. Dopo l’epoca degli orologi al quarzo oggi sono in molti a preferire l’indicazione analogica dell’ora. Nella data si è imposta la forma numerica, più chiara, più leggibile, che nello Spitfire Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese ne testimonia la sobrietà: chi immaginerebbe che, dietro le cifre molto grandi del quadrante, si cela un calendario perpetuo meccanico?

Tra le innovazioni di IWC merita particolare attenzione anche l’indicazione analogica dei tempi cronometrati tra 1 minuto e 12 ore: vengono ricapitolati in un quadrante interno, dove possono essere letti come l’ora normale. Peculiarità di questa famiglia di orologi è rappresentata dal rotore a forma di uno Spitfire, visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro.

Movimento di manifattura IWC per cronografi
Lo Spitfire Chronograph in oro rosso (ref.387803) e acciaio (ref. 387802, 387804) è stato dotato del calibro cronografico di manifattura 89365 di IWC. Aumenta la riserva di carica dell’orologio a 68 ore e, oltre alla funzione cronografica per minuti e secondi, contempla anche la funzione flyback. I designer di IWC hanno adattato la finestrella della data al look della strumentazione di bordo di un cockpit; con i suoi numeri disposti verticalmente ricorda infatti un altimetro. La data del giorno viene visualizzata da un ben visibile triangolo rosso, diventato nel frattempo un elemento caratteristico dei Pilot’s Watches IWC, ispirato agli elementi in rosso degli strumenti di volo.

Il bracciale in metallo per la referenza 387804 è dotato di un innovativo meccanismo di regolazione fine che consente di adattarlo al polso in modo semplice, rapido e preciso. Per allungare il bracciale basta premere sul pulsante IWC nella fibbia déployante, a questo punto può essere allungato fino a 6 millimetri in sei fasi. Per accorciare il bracciale basta stringerlo alla lunghezza idonea. Il design di tutte le fibbie ad ardiglione e déployante è oggi ancora più massiccio per adeguamento estetico al diametro più ampio della cassa degli orologi.

Spitfire Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese

—Referenza 3791

Vedi dettagli

Maggiori informazioni
IWC Schaffhausen
Uwe Liebminger
Department Manager Public Relations
Telefono + 41 (0) 79 957 72 52
E-mail uwe.liebminger@iwc.com

Scopri altri articoli
EDIZIONE SPECIALE PATROUILLE SUISSE DI IWC

Il Pilot’s Watch Double Chronograph Edition «Patrouille Suisse» (ref. IW377805) è un nuovo poderoso rappresentantedella famiglia Pilot’s Watch di IWC Schaffhausen. Leggi l'articolo

DUE NUOVI ARRIVATI NELLA LINEA DI OROLOGI INGENIEUR DI IWC SCHAFFHAUSEN

IWC Schaffhausen manda in pista due nuovi campioni della famiglia di orologi Ingenieur. Leggi l'articolo

LANCETTE PUNTATE SULLA SPERANZA

IWC Schaffhausen sostiene l’impegno mondiale della Laureus Sport for Good Foundation lanciando per l’ottava volta un’edizione speciale limitata dal caratteristico blu Laureus. Leggi l'articolo

IWC CELEBRA UNA NUOVA APERTURA SOTTO IL CAMPANILE DI SAN MARCO A VENEZIA

La manifattura orologiera svizzera di IWC Schaffhausen ha inaugurato ieri la sua seconda boutique italiana. A tagliare il nastro della boutique in Piazza San Marco, cuore pulsante di una delle città più rinomate e più belle al mondo, è stato Beppe Ambrosini, Brand Manager di IWC Italia, sotto lo sguardo di ospiti selezionati. Leggi l'articolo