L’EVOLUZIONE DEGLI OROLOGI SUBACQUEI DI SCHAFFHAUSEN

I NUOVI OROLOGI AQUATIMER DI IWC SCHAFFHAUSEN

Data — 01 gennaio 2014

Condividi:
Aquatimer Chronograph Edition «Expedition Charles Darwin»
—IWC Schaffhausen impiega per la prima volta il bronzo per realizzare la cassa dell’Aquatimer Chronograph Edition «Expedition Charles Darwin» (ref. IW379503).

Gli orologi subacquei di IWC fanno un altro passo avanti nella loro evoluzione. La collezione Aquatimer 2014 di IWC Schaffhausen propone infatti una serie di interessanti caratteristiche tecniche, oltre ai calibri di manifattura prodotti «in house» e ad un sistema rapida di sostituzione rapida del cinturino brevettato IWC. Quest’anno nella famiglia debutta anche una complicazione di alta orologeria come il calendario perpetuo abbinato a un grande datario digitale. Altra prima assoluta è quella del bronzo come materiale impegiato per la cassa. Con quattro edizioni speciali la manifattura orologiera svizzera dà un tangibile sostegno alla Charles Darwin Foundation e alla Cousteau Society.

«Aquatimer è una linea di orologi sportivi, dinamica e professionale, pensata per il polso maschile, con una tradizione che risale al 1967», spiega Georges Kern, CEO di IWC Schaffhausen. «L’influenza degli elementi stilistici e cromatici dei suoi leggendari predecessori è innegabile. La nuova generazione si presenta però con tratti più puri ed equilibrati. L’impressione generale è di grande impatto ed è accentuata dall’innovativa ghiera girevole, autentico tratto distintivo dei nuovi Aquatimer di IWC». Non è quindi un caso che la nuova famiglia di orologi Aquatimer sia stata presentata in uno scenario grandioso ed emozionante come le isole Galapagos. «Solo poche regioni del pianeta offrono una varietà di specie tanto ricca e affascinante, sia in mare che sulla terraferma, quanto questo straordinario arcipelago», afferma Georges Kern. «I nostri orologi Aquatimer sono compagni perfetti per le spedizioni più ambiziose sia sopra che sott’acqua – e in questo paradiso naturale sono assolutamente nel loro elemento. Siamo però anche consapevoli della grave minaccia che incombe su questo patrimonio dell’umanità». IWC Schaffhausen crede nella responsabilità ecologica e persegue una strategia aziendale orientata alla sostenibilità. Nel suo ruolo di casa costruttrice di orologi d’alta gamma, sinonimo di valori che durano nel tempo, la manifattura svizzera si sente particolarmente impegnata nella conservazione del fragile ecosistema delle isole Galapagos. Ecco perché promuove e sostiene la Charles Darwin Foundation e la sua organizzazione di ricerca che affrontano le sfide poste dalle Galapagos su una base scientifica. Con pari sollecitudine e impegno, IWC supporta la Cousteau Society che intende proseguire il lavoro di ricerca di Jacques-Yves Cousteau (1910–1997), come pure la protezione dei mari. Con le sue straordinarie immagini della variegata vita sottomarina, il celebre subacqueo francese portò «I segreti del mare», così intitolò la sua popolarissima serie televisiva, nel salotto di milioni di persone in tutto il mondo. Questo appassionato ingegnere, inventore, ricercatore e regista risvegliò come nessun altro la coscienza delle persone sull’importanza di proteggere il pianeta blu.

Aquatimer Chronograph Edition «Galapagos Islands»
—L’Aquatimer Chronograph Edition «Galapagos Islands» (ref. IW379502) è animato dal movimento di manifattura 89365 e dispone di un attraente rivestimento in caucciù nero.

LA COLLEZIONE AQUATIMER 2014 IN SINTESI

Nella famiglia degli orologi subacquei IWC fa per la prima volta il suo debutto un modello dotato di una complicazione tipica dell’alta orologeria: il calendario perpetuo. L’Aquatimer Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese (ref. IW379401) è un orologio di estrema grandezza, e questo sotto un doppio aspetto. Innanzitutto, per via del suo calibro di manifattura 89801 con calendario perpetuo e grande datario digitale con indicazione del giorno della settimana e del mese, che riprende la tradizione inaugurata dal sistema Pallweber nel 1884. In secondo luogo perché il modello di punta della nuova linea, proposto in edizione limitata di 50 esemplari, vanta un’imponente cassa di 49 millimetri di diametro, dimensione che lo colloca al secondo posto nella storia dei pesi massimi da polso di casa IWC – preceduto solo dal Big Pilot’s Watch del 1940. Dal canto suo, l’Aquatimer Deep Three in titanio (ref. IW355701) è, dopo il GST Deep One del 1999 e l’Aquatimer Deep Two del 2009, la terza generazione di orologi subacquei IWC a disporre di un profondimetro meccanico. Dalla loro prima apparizione, sia il profondimetro che il sistema di ghiere sono stati costantemente rivisti e perfezionati. Durante l’immersione la lancetta blu del profondimetro indica la profondità attuale, mentre quella rossa si ferma sulla profondità massima raggiunta (fino a 50 metri). L’Aquatimer Deep Three offre quindi un sistema di backup completo per il computer subacqueo. Costruito per misurarsi con profondità eccezionali, l’Aquatimer Automatic 2000 (ref. IW358002), impermeabile 200 bar, prosegue la tradizione IWC dei segnatempo votati alle prestazioni estreme, al servizio di sub appassionati e professionisti della subacquea. La sua cassa in titanio e il design essenziale ricordano un’icona di stile: l’Ocean 2000 del 1982, disegnato da Ferdinand A. Porsche. L’Aquatimer Automatic 2000 è dotato del robusto calibro di manifattura 80110 con ricarica Pellaton. Con l’Aquatimer Chronograph Edition «50 Years Science for Galapagos» (ref. IW379504), in edizione limitata di 500 esemplari, IWC rende omaggio al 50° anniversario della stazione di ricerca Charles Darwin, un’istituzione scientifica della Charles Darwin Foundation. L’Aquatimer Chronograph Edition «Galapagos Islands» (ref. IW379502), identico al precedente modello da un punto di vista costruttivo, esprime l’impegno di IWC per la salvaguardia dell’arcipelago. Entrambi gli orologi dispongono di un movimento di manifattura 89365 e sono disponibili con un attraente rivestimento in caucciù nero. Con l’Aquatimer Chronograph Edition «Expedition Charles Darwin» (ref. IW379503), IWC Schaffhausen segue le tracce del celebre scienziato naturalista sulle isole Galapagos. Fu lì che Darwin maturò le conoscenze fondamentali sull’evoluzione delle specie. In omaggio a questo evento la manifattura di Schaffhausen impiega per la prima volta il bronzo per la cassa di un orologio: all’epoca questa lega metallica era infatti uno dei materiali tipici nella costruzione di navi. Anche questa edizione speciale è dotata del calibro di manifattura 89365.

Aquatimer è una linea di orologi sportivi, dinamica e professionale, pensata per il polso maschile, con una tradizione che risale al 1967.

—Georges Kern, CEO di IWC Schaffhausen

Per il suo documentario «I draghi delle Galapagos» il più famoso pioniere dell’esplorazione dei mari, Jacques-Yves Cousteau, intraprese nel 1971 una spedizione sulle isole più remote del Pacifico al fine di studiare il comportamento delle iguane marine. IWC dedica a questo viaggio, che aprì nuovi orizzonti conoscitivi, l’Aquatimer Chronograph Edition «Expedition Jacques-Yves Cousteau» in acciaio (ref. IW376805). Grazie al design e ai colori più sobri, l’Aquatimer Chronograph in acciaio (ref. IW376801/IW376802/IW376803/IW376804) con quadrante nero o argenté è perfettamente adatto anche alla vita di tutti i giorni. Il design puro e discreto del quadrante anche dal punto di vista cromatico riprende quello della prima generazione di Aquatimer del 1967, reinterpretandolo in chiave moderna. Con una cassa di 42 millimetri di diametro, l’Aquatimer Automatic in acciaio (ref. IW329001/IW329002/IW329003/ IW329004) è il modello più piccolo della famiglia dei subacquei di IWC. Questo orologio con il quadrante dominato da tre lancette è disponibile in quattro versioni: con quadrante nero o argenté abbinato a cinturino in caucciù nero o bracciale in acciaio.

Georges Kern, CEO di IWC, riassume così il rilancio integrale della famiglia Aquatimer: «I nuovi Aquatimer sono contraddistinti da un accurato perfezionamento sia tecnico che estetico. Grazie alla raffinata ghiera girevole esterna-interna, la praticità d’uso è stata migliorata, garantendo anche maggiore sicurezza durante l’immersione. Il design di questi modelli sportivi è speciale, moderno e inconfondibile, come si addice a tutti gli orologi di casa IWC. Un particolare valore aggiunto di questa linea è l’impiego di un maggiore numero di calibri di manifattura prodotti in proprio e il debutto del bronzo come materiale per gli orologi. Grazie a complicazioni come il calendario perpetuo con grande datario digitale per l’indicazione del giorno e del mese e al profondimetro meccanico, infine, la famiglia degli Aquatimer conquista una posizione ai vertici dell’alta orologeria».

Aquatimer Automatic 2000
—L’Aquatimer Automatic 2000 (ref. IW358002) dispone del robusto calibro di manifattura 80110 con ricarica Pellaton.

RILANCIO NEL SEGNO DELL’EVOLUZIONE

«La collezione Aquatimer 2014 è nel segno dell’evoluzione. Chi vuole continuare ad avere successo deve evolversi», afferma Goris Verburg, Director Marketing & Communication di IWC Schaffhausen. «Ecco perché, per la prima volta dal 2009, abbiamo deciso di puntare su un rilancio integrale di questa linea di orologi, senza però modificarne il DNA. Ossia quei valori che i nostri clienti apprezzano in modo particolare negli Aquatimer: una robustezza e un’eleganza che li rendono perfettamente adatti tanto alle immersioni in mare o a una spedizione sulle Galapagos quanto a un incontro di lavoro. Sport e avventura, eccellenza tecnica e look maschile: questi tratti distintivi degli orologi subacquei rispecchiano perfettamente il messaggio centrale che IWC ha sintetizzato nelle parole «Engineered for men».

L’innovazione più evidente della nuova generazione di Aquatimer è la nuova ghiera girevole esterna-interna dotata di sistema SafeDive. Questo meccanismo abbina i vantaggi della ghiera interna – ad esempio la protezione del movimento dall’acqua salata e dalla sporcizia – alla praticità d’uso di una ghiera esterna sulla lunetta che si regola con precisione, a scatti di un minuto, anche con i guanti da sub o le dita infreddolite. Il dispositivo agisce grazie a un pignone scorrevole che collega le due ghiere mediante un albero che trasmette il movimento rotatorio della lunetta alla ghiera girevole posta all’interno della cassa. Per motivi di sicurezza la ghiera interna può ruotare solo in senso antiorario. In tal modo è garantito che, anche in caso di spostamento involontario della ghiera, l’ora zero – ossia il momento entro il quale è possibile risalire senza pericolo in superficie, evitando l’operazione di decompressione – non venga superata. Lo strato di Super-LumiNova®* applicato sulla scala del tempo di immersione della ghiera interna garantisce una leggibilità eccellente in tutte le condizioni di luce. Inoltre, in caso di oscurità, la luminescenza a due colori aiuta a orientarsi sul quadrante: verde per le indicazioni rilevanti per l’immersione, blu per le ore.

La collezione Aquatimer 2014 è nel segno dell’evoluzione. Chi vuole continuare ad avere successo deve evolversi.

—Goris Verburg, Director Marketing & Communication di IWC Schaffhausen

ISPIRATI A ICONE DEL DESIGN

Christian Knoop, Creative Director di IWC, illustra così il nuovo design degli orologi Aquatimer: «I colori più sobri e il design funzionale del quadrante riprendono il look dei primi Aquatimer del 1967. La lunetta esterna con tacche leggermente arrotondate, per contro, si ispira al design Porsche del leggendario Ocean 2000 del 1982. Il nuovo meccanismo con la doppia ghiera conferisce all’attuale collezione Aquatimer un’estetica raffinata, pur essendo stata aggiunta la nuova copertura del pignone scorrevole sul lato sinistro della cassa. All’immagine di pregio degli orologi contribuisce anche l’alternarsi di superfici lucide e spazzolate. Sono anche contento che siamo riusciti a integrare il bronzo nel repertorio di opzioni per le casse di IWC in quanto è un materiale molto affascinante e vivo».

Tra gli elementi orologieri di spicco della collezione di quest’anno vi sono in particolar modo il calendario perpetuo con grande indicazione digitale del mese e del giorno, il profondimetro meccanico e l’impermeabilità di 200 bar. La collezione Aquatimer si arricchisce di tre nuovi cronografi di manifattura e la maggior parte delle referenze precedenti vanta una tenuta stagna notevolmente accresciuta. Il fondello reca il tradizionale simbolo del pesce con indicazione della profondità in bar: una caratteristica che a partire da questo momento sarà presente in tutti gli Aquatimer. Il nuovo sistema di sostituzione rapida del cinturino brevettato IWC si distingue non solo per la sua grande praticità – il passaggio da bracciale a cinturino in caucciù e viceversa avviene in modo semplice e rapido – ma anche per la sua elevata sicurezza. Il bracciale viene inserito dall’alto nella staffa di fissaggio e si aggancia mediante uno scatto ben udibile: per staccarlo basta premere la levetta verso l’esterno con il pollice e spingere il bracciale verso l’alto. Il cinturino in caucciù con design a onde dispone di segmenti iniziali plasmati in modo così flessibile da adattarsi senza problemi alle variazioni del polso in caso di elevate temperature o nelle immersioni. Nella variante XXL questo cinturino può essere indossato anche sopra la muta asciutta. Bracciali e cinturini IWC della nuova collezione Aquatimer 2014 sono compatibili l’uno con l’altro.

Galapagos
—Le isole Galapagos sono situate 1000 chilometri a ovest dalle coste dell’Ecuador. La posizione geografica isolata e le particolari condizioni climatiche hanno dato vita a un ecosistema con una flora e una fauna uniche al mondo.

GLI AQUATIMER DI SCHAFFHAUSEN CONQUISTANO I MARI DEL MONDODAL 1967

Il sogno di andare sott’acqua è antico quanto quello di volare. Fu il fascino per il mondo sottomarino che negli anni Sessanta condusse a sforzi senza precedenti nell’esplorazione di nuove profondità. La crescente popolarità degli sport subacquei richiese all’industria orologiera di sviluppare orologi impermeabili, robusti e soprattutto affidabili. Dall’esatta gestione del tempo d’immersione dipendeva infatti la salute e persino la vita dei sommozzatori.

Nel 1967 IWC lanciò il suo primo orologio subacqueo: l’Aquatimer, impermeabile 20 bar, dando così il via a una famiglia di orologi il cui successo dura a tutt’oggi. All’inizio la manifattura puntò su una ghiera girevole interna regolabile tramite la seconda corona posta a «ore 4».

Il primo risultato della ventennale collaborazione di IWC con il designer Ferdinand A. Porsche fu il lancio, nel 1978, dell’orologio-bussola con movimento automatico. All’inizio degli anni Ottanta la cooperazione con il padre della leggendaria Porsche 911 portò alla realizzazione dei primi orologi subacquei militari. Parallelamente, dal 1982, IWC produsse l’orologio sportivo per sommozzatori con struttura pressoché analoga all’Ocean 2000 con cassa in titanio: il primo orologio subacqueo costruito in serie dotato di un’impermeabilità certificata di 200 bar. Allora IWC era l’unica casa orologiera in grado di eseguire la lavorazione del titanio per asportazione di truciolo. Questo materiale resistente alla corrosione, leggero e malgrado ciò pressoché indistruttibile, è particolarmente adatto agli orologi subacquei. Nel 1997 la manifattura presentò la linea di segnatempo sportivi GST, che divennero rapidamente orologi simbolo in fatto di robustezza e praticità. Un anno più tardi, IWC riprese la tradizione dell’Aquatimer e all’interno della nuova linea di orologi sportivi lanciò l’Aquatimer GST Automatic 2000 in titanio dotato di un’impermeabilità certificata di 200 bar. Nel 1999 lo spirito creativo dei progettisti di IWC diede vita al GST Deep One: questo orologio subacqueo con cassa in titanio, dalla personalità forte e decisa, è il primo IWC dotato di profondimetro meccanico.

Sport e avventura, eccellenza tecnica e look maschile: questi tratti distintivi degli orologi subacquei rispecchiano perfettamente il messaggio centrale che IWC ha sintetizzato nelle parole «Engineered for men».

—Goris Verburg, Director Marketing & Communication di IWC Schaffhausen

Nel 2004, IWC presentò al pubblico l’Aquatimer Automatic 2000: come il primo Aquatimer del 1967, il nuovo modello disponeva di una ghiera interna che si regola con una corona ad auto-chiusura ermetica posizionata a «ore 4». Con l’Aquatimer Split Minute Chronograph viene lanciato lo stesso anno un orologio subacqueo dotato di una lancetta rattrapante dei minuti con regolazione propria e funzionamento separato dal cronografo. Si tratta della funzione supplementare unica al mondo di una lancetta rattrapante dei minuti che sott’acqua può essere avviata o arrestata in qualsiasi momento, fino a 120 metri di profondità. Nel 2008, anno dedicato ai modelli Vintage IWC, fece la sua apparizione l’Aquatimer Automatic con il look del primo Aquatimer del 1967: non un accessorio da sfoggiare, ma un autentico strumento di lavoro per impegnative missioni sott’acqua.

Nel 2009 la linea Aquatimer, completamente rivista e rinnovata, sottolineò l’aspirazione della manifattura di Schaffhausen a occupare una posizione al vertice nel campo dell’arte orologiera meccanica. L’evoluzione più vistosa di questa famiglia di segnatempo subacquei, diventati complessivamente più grandi, è la ghiera girevole esterna con vetro zaffiro incassato. Trattata nella parte inferiore con una serie di strati di materiale luminescente Super-LumiNova®*, la ghiera garantisce un’eccellente leggibilità del tempo di immersione anche in condizioni di luce sfavorevoli. L’Aquatimer Chronograph in oro rosso 18 carati attira subito l’attenzione in quanto è il primo subacqueo di IWC con cassa in un metallo prezioso. Dal canto suo, l’Aquatimer Deep Two, successore del GST Deep One, conquista con un preciso profondimetro meccanico che indica la profondità d’immersione attuale e quella massima fino a 50 metri. L’Aquatimer Chronograph, invece, brilla per la sua solida tecnica, ma anche per il rosso corallo o il giallo dell’indicazione dei primi 15 minuti, abbinati al blu scuro o al nero del quadrante. Il 2009 segnò anche il debutto dell’Aquatimer Chronograph Edition «Galapagos Islands» con cassa rivestita in caucciù: una versione fino a oggi immancabile in ogni collezione Aquatimer.

IMPEGNO SULLA TERRA E SOTT’ACQUA

La collaborazione di IWC con la Charles Darwin Foundation affonda le sue radici nel 2009, quando la comunità scientifica festeggiò i 200 anni dalla nascita di Darwin. «Siamo molto riconoscenti per il sostegno che da molti anni IWC Schaffhausen ci assicura in qualità di partner», afferma Swen Lorenz, CEO della Charles Darwin Foundation. «Questa cooperazione ci consente di portare avanti più velocemente importanti progetti di tutela ambientale e di ricerca, come pure di far conoscere ancora meglio nel mondo le nostre finalità». Con le due nuove edizioni speciali Aquatimer Chronograph Edition «Galapagos Islands» (ref. IW379502) e Aquatimer Chronograph Edition «50 Years Science for Galapagos» (ref. IW379504), IWC dedica alla Charles Darwin Foundation due esclusivi orologi e ne supporta l’infaticabile lavoro devolvendo una parte dei proventi ricavati dalla loro vendita alla fondazione di pubblica utilità e alla sua stazione di ricerca.

Dal 2004 IWC è partner della Cousteau Society e la sostiene nella costituzione di aree marine protette, le cosiddette «Marine Protected Areas», che rappresentano uno dei metodi più efficaci per proteggere il fragile ecosistema marino da attività distruttive come la pesca selvaggia, la caccia di frodo e l’inquinamento. Oltre allo spirito pionieristico in campo tecnico e alla passione per la perfezione, la manifattura di Schaffhausen condivide con Jacques-Yves Cousteau l’impegno a favore di un ambiente intatto e più vivibile. Ecco perché nel 2014 IWC Schaffhausen celebra il visionario «avvocato dei mari» con la quinta edizione speciale a lui dedicata, l’Aquatimer Chronograph Edition «Expedition Jacques-Yves Cousteau» (ref. IW376805) che ricorda lo straordinario viaggio di spedizione che nel 1971 portò Cousteau e la sua nave Calypso sull’arcipelago delle Galapagos. Parte dei proventi della vendita di ogni orologio sarà devoluta alla Cousteau Society e contribuirà così a realizzare il testamento spirituale dell’infaticabile attivista ambientalista.

UN PARADISO IN PERICOLO

Le isole Galapagos sono situate 1000 chilometri a ovest dalle coste dell’Ecuador. La posizione geografica isolata e le particolari condizioni climatiche hanno dato vita a un ecosistema con una flora e una fauna uniche al mondo. La diversità degli habitat da isola a isola ha provocato una selezione naturale di particolari specie di animali e piante che non si trovano in nessun altro luogo del pianeta. Circa il 40 per cento della fauna che vive sulle Galapagos è endemica e conta tra l’altro le tartarughe giganti, le iguane marine e i famosi fringuelli di Darwin. Tutti questi animali hanno aiutato Charles Darwin, sbarcato sull’arcipelago nel 1835, a formulare la sua teoria dell’evoluzione che spiega l’origine e il cambiamento delle specie attraverso un processo di selezione e adattamento naturale. Anche le acque che circondano le isole sono particolarmente rigogliose di vita, favorita da varie correnti marine, prime fra tutte quella di Humboldt, fredda e molto ricca di nutrimento, quella calda nord equatoriale e quella fredda (17 °C) di Cromwell. Un vero paradiso per balene, squali delle Galapagos, leoni marini, pinguini e mante – e naturalmente anche per i sub che trovano in questo luogo una delle aree più prosperose di specie della Terra. Nel 1978 l’UNESCO ha dichiarato le isole Galapagos patrimonio dell’umanità. Già nel 1959 l’Ecuador aveva posto sotto tutela ambientale circa il 97 per cento della superficie terrestre dell’arcipelago. Nel 1998 le acque attorno alle isole furono proclamate riserva marina. Nel 2001 tale riserva fu estesa e divenne una delle aree marine protette più grandi al mondo, entrando anche a far parte del patrimonio dell’umanità. Dal 2010 le isole Galapagos sono state stralciate dalla lista rossa dell’UNESCO: questo successo è però solo parziale in quanto il «laboratorio dell’evoluzione» è tuttora fortemente minacciato, ad esempio, da specie animali e piante invasive, insediamenti umani, turismo di massa e pesca selvaggia. I fringuelli delle mangrovie, una sottospecie di quelli di Darwin, sono a rischio di estinzione a causa di un tipo di mosca che si è insediata. È rimasta solo una settantina di esemplari di una specie di uccelli intelligenti che utilizzano addirittura degli utensili per procurarsi il cibo. La Charles Darwin Foundation si impegna al massimo per la conservazione della flora e della fauna sulle Galapagos. Da 50 anni questa organizzazione internazionale non-profit gestisce sull’isola di Santa Cruz, la seconda più grande dell’arcipelago, una stazione di ricerca scientifica dove lavorano oltre 100 fra scienziati, studenti, docenti e volontari da tutto il mondo per studiare animali e piante autoctone e preservare dalla distruzione il patrimonio mondiale delle Galapagos. Oltre a ciò la stazione di ricerca si dedica a formare guardie del parco, organizzare seminari per insegnanti e studenti, pubblicare studi e ricerche e raccogliere fondi.

* IWC Schaffhausen non è proprietaria del marchio Super-LumiNova®.

Maggiori Informazioni

IWC Schaffhausen
Uwe Liebminger
Department Manager Public Relations
Mobile +41 (0)79 957 72 52
E-mail uwe.liebminger@iwc.com

Scopri altri articoli
LANCETTE PUNTATE SULLA SPERANZA

IWC Schaffhausen sostiene l’impegno mondiale della Laureus Sport for Good Foundation lanciando per l’ottava volta un’edizione speciale limitata dal caratteristico blu Laureus. Leggi l'articolo

IWC CELEBRA UNA NUOVA APERTURA SOTTO IL CAMPANILE DI SAN MARCO A VENEZIA

La manifattura orologiera svizzera di IWC Schaffhausen ha inaugurato ieri la sua seconda boutique italiana. A tagliare il nastro della boutique in Piazza San Marco, cuore pulsante di una delle città più rinomate e più belle al mondo, è stato Beppe Ambrosini, Brand Manager di IWC Italia, sotto lo sguardo di ospiti selezionati. Leggi l'articolo

IWC RAPISCE I SUOI OSPITI NEL MONDO SOTTOMARINO CON UNO SPETTACOLO STRAORDINARIO DEL CIRQUE DU SOLEIL

IWC Schaffhausen ha festeggiato il lancio della nuova collezione di orologi subacquei Aquatimer al Salon International de la Haute Horlogerie (SIHH) con una serata molto speciale in compagnia di circa ottocento ospiti internazionali. Per l’occasione la manifattura svizzera di orologi di lusso ha condotto i Friends of the Brand come Kevin Spacey, Marc Forster, Ewan McGregor, Luís Figo, Fabian Cancellara, Lewis Hamilton, Nico Rosberg, Karolina Kurkova e Adriana Lima alla scoperta di uno straordinario mondo sopra e sott’acqua. Leggi l'articolo

Aquatimer Perpetual Calendar Digital Date-Month
ARTE OROLOGIERA SOPRAFFINA PER LE PROFONDITÀ MARINE

L’Aquatimer Calendario Perpetuo Digitale Data e Mese, prodotto in serie limitata di 50 esemplari, unisce le più elevate caratteristiche tecniche con una raffinata estetica. L’originale combinazione dei materiali impiegati per la cassa, titanio rivestito in caucciù e oro rosso 18 carati, celano un calendario perpetuo con grande datario digitale che indica giorno della settimana e mese. Il sistema di «avanzamento saltante» integrato, preposto al cambio del mese, e le iguane marine delle Galapagos hanno qualcosa in comune: entrambi sono maestri di efficienza energetica. Leggi l'articolo