Engineering di precisione per l’eternità

Per la prima volta IWC presenta il calendario perpetuo con un pregiato movimento di manifattura della famiglia dei calibri 82000

 

Nessuna complicazione esprime così chiaramente l’approccio ingegneristico di IWC come il calendario perpetuo sviluppato negli anni Ottanta da Kurt Klaus. Il suo programma meccanico riconosce autonomamente le diverse lunghezze dei mesi e, sempre in automatico, aggiunge anche un giorno alla fine di febbraio negli anni bisestili. Tutte le indicazioni sono perfettamente sincronizzate tra loro e possono essere facilmente regolate mediante la corona.

Con il Portugieser Perpetual Calendar 42, IWC ha integrato per la prima volta questa iconica complicazione in un movimento di manifattura della famiglia dei calibri 82000. Il sistema di ricarica Pellaton del calibro di manifattura IWC 82650, con componenti in ceramica, garantisce un’autonomia di marcia di 60 ore. Le indicazioni di data, mese, giorno della settimana, fase lunare e anno bisestile sono distribuite su tre quadranti ausiliari a «ore 3», a «ore 6» e a «ore 9». L’orologio, con un diametro di 42 millimetri, viene proposto in acciaio e in oro rosso 18 carati.Con il Portugieser Perpetual Calendar 42, IWC ha integrato per la prima volta questa iconica complicazione in un movimento di manifattura della famiglia dei calibri 82000. Il sistema di ricarica Pellaton del calibro di manifattura IWC 82650, con componenti in ceramica, garantisce un’autonomia di marcia di 60 ore. Le indicazioni di data, mese, giorno della settimana, fase lunare e anno bisestile sono distribuite su tre quadranti ausiliari a «ore 3», a «ore 6» e a «ore 9». L’orologio, con un diametro di 42 millimetri, viene proposto in acciaio e in oro rosso 18 carati.

Famiglia dei calibri 82000


Portugieser Perpetual Calendar 42