header.skiplinktext header.skiplinkmenu

IWC Schaffhausen

Seleziona un altro paese o regione per visualizzare i contenuti disponibili in base alla tua localizzazione e acquistare online

Selezionare una località
    Cambia localizzazione Chiudi
    Cerca luogo
    Paese selezionato
    Risultati
    Tutte le località
    Tutte le località
    • ANDORRA / €
    • AUSTRALIA / AUD
    • AUSTRIA / €
    • BELGIUM / €
    • BRAZIL / R$
    • CANADA / CAD
    • CHINA / CN¥
    • CROATIA / €
    • CYPRUS  / €
    • CZECH REPUBLIC / €
    • DENMARK / kr
    • ESTONIA / €
    • FINLAND / €
    • FRANCE / €
    • GERMANY / €
    • GREECE / €
    • HONG KONG SAR, CHINA / hk$
    • HUNGARY / €
    • ICELAND / €
    • IRELAND / €
    • ITALY / €
    • JAPAN / ¥
    • KOREA / KRW
    • LATVIA / €
    • LITHUANIA / €
    • LUXEMBOURG / €
    • MACAU SAR, CHINA / MOP
    • MALAYSIA / MYR
    • MEXICO / Mex$
    • NETHERLANDS / €
    • NORWAY / NOK
    • POLAND / €
    • PORTUGAL / €
    • REST OF THE WORLD
    • ROMANIA / €
    • RUSSIA  / ₽
    • SINGAPORE / SGD
    • SLOVAKIA / €
    • SLOVENIA / €
    • SPAIN / €
    • SWEDEN / kr
    • SWITZERLAND / CHF
    • TAIWAN, CHINA / NT$
    • THAILAND / THB
    • TURKEY / TRY
    • UAE / AED
    • UNITED KINGDOM / £
    • UKRAINE  / UAH
    • USA / $
    • INDONESIA / Rp
    • PHILIPPINES / ₱
    • INDIA / ₹
    • SOUTH AFRICA / R
    • New Zealand / $
    • CAMBODIA / ៛
    iwc-ppc-language-
    CARRELLO Chiudi
    REGISTRATI AL SITO IWC Chiudi

    IWC Schaffhausen

    L’OROLOGIO SUPER VINTAGE

    Nella tarda primavera del 2021, un raro e straordinario segnatempo d’epoca è giunto nella sede IWC di Schaffhausen: un orologio da tasca IWC originale con indicazione digitale di ore e minuti del 1887, uno dei primi orologi digitali al mondo. Il segnatempo mostra il celebre movimento con indicazione «a saltarello», brevettato dal leggendario ingegnere austriaco Josef Pallweber nel 1883 e poi concesso in licenza a IWC. Il suo proprietario, Dmitry Okruzhnov, che possedeva già un IWC «Tribute to Pallweber Edition 150 Years» (Ref. IW505002) nella sua collezione di orologi, ha chiesto a IWC di eseguire un servizio di restauro completo. Il suo desiderio era infatti di «riunire con orgoglio le due generazioni» nella sua collezione. 

    L’orologiaio del Servizio Clienti IWC, Jeroen van der Jagt, al lavoro sull’orologio da tasca «digitale» del 1887
    — L’orologiaio del Servizio Clienti IWC, Jeroen van der Jagt, al lavoro sull’orologio da tasca «digitale» del 1887

    UN OROLOGIO CHE HA SCELTO IL SUO PROPRIETARIO

    Il segnatempo è stato consegnato a Jeroen van der Jagt. In qualità di membro del «Team Vintage» del Servizio Clienti IWC, restaura orologi IWC fabbricati prima del 1980. «Ero così contento all’idea di lavorare su un segnatempo così bello che ho pensato: ‘è fantastico!’ Tuttavia, ero ben consapevole delle sfide che avrei dovuto affrontare», racconta Jeroen. Osservando l’orologio da tasca digitale, ha notato subito l’iscrizione in cirillico di ore e minuti sul quadrante. «Dev’essere stata realizzata appositamente per un cliente in Russia. Così, mi sono chiesto cosa avesse potuto testimoniare questo orologio in Russia negli ultimi 140 anni.» 

     

    Dmitry è convinto che sia stato l’orologio a «sceglierlo», e non il contrario. Questo orologio da tasca digitale deve essere stato tramandato di generazione in generazione prima di finire nella vetrina di un negozio di antiquariato a Riga, in Lettonia, dove è stato scoperto da Felix, un amico di Dmitry. Si è scoperto poi che anche il proprietario del negozio era un vecchio amico di Dmitry.

    «Abbiamo cercato in tutti i modi di contattare l’anziano signore che aveva portato l’orologio in negozio, ma non ci siamo riusciti. L’orologio da tasca digitale deve essere rimasto nella sua famiglia per tanti anni.» Anche se il movimento dell’orologio non funzionava, per Dmitry è stato amore a prima vista. «Possiedo già un orologio IWC «Tribute to Pallweber», quindi ero estremamente entusiasta di poter avere anche un orologio «digitale» originale, fabbricato proprio per il movimento brevettato da Josef Pallweber.» 

    COMPONENTI CREATI DA ZERO

    Per scoprire e vivere veramente appieno il funzionamento di questo orologio da tasca «digitale» originale, Dmitry, che vive nel Distretto della Gruyère, nel cantone svizzero di Friburgo, ma che è originario della Russia, l’ha inviato al Servizio Clienti IWC. Formato da otto esperti con anni di esperienza nel campo dell’orologeria, il «Team Vintage» di IWC si dedica al restauro di orologi fabbricati prima del 1980. Il restauro di un normale orologio vintage può richiedere fino a otto settimane, ma gli orologi prodotti nei primi 100 anni della storia della Maison (1868-1968) possono richiedere ancora più tempo.

     

    «Chiamiamo questi orologi speciali ‘Orologi Super Vintage’,» spiega Elvira Judas, che lavora come responsabile del dipartimento vintage. «Il restauro di questo particolare orologio da tasca «digitale» è stato estremamente complesso e ha richiesto molto tempo, poiché abbiamo dovuto realizzare molti componenti orologieri partendo da zero. Abbiamo dovuto impiegare tutta la nostra creatività e fare molti tentativi per trovare la soluzione perfetta.»

    Restauro dell’orologio da tasca «digitale» del 1887
    — Restauro dell’orologio da tasca «digitale» del 1887
    Jeroen dà gli ultimi ritocchi
    — Jeroen dà gli ultimi ritocchi

    RIPORTATO ALL’ANTICO SPLENDORE

    Jeroen ha esaminato meticolosamente ogni singola parte dell’orologio e ha stabilito quali componenti dovessero essere restaurati, sostituiti o addirittura riprodotti. La condizione del movimento era tutt’altro che ottimale: fra l’altro, Jeroen ha individuato anche numerose riparazioni mal eseguite sul movimento e l’uso di componenti non autentici. La lunetta era incollata in modo amatoriale, alcuni rubini erano danneggiati e il quadrante mostrava varie incrinature, alcune delle quali erano riempite con stucco di scarsa qualità.

     

    Dopo quasi dieci settimane di pulizia, rimozione, tornitura, foratura e rimessa a nuovo, Jeroen infine ha terminato il suo progetto di restauro. Quale parte ha trovato più entusiasmante? «Per me, il posizionamento dei rubini è stato un passaggio molto importante ed entusiasmante. Abbiamo ancora degli antichi rubini in magazzino, quindi ho usato quelli. Cerco di mantenere tutto il più originale possibile», dice Jeroen. «Mi è piaciuto tantissimo restaurare questo splendido orologio da tasca. Non si ha spesso la possibilità di lavorare su un esemplare simile.»

    LA CONSEGNA

    A luglio, Dmitry ha potuto riavere il suo orologio da tasca interamente restaurato, e l’ha esaminato in lungo e in largo. La sua gioia era incontenibile. «Uno splendido orologio e un restauro semplicemente strabiliante», ha detto con un grande sorriso mentre consultava il certificato di autenticità di IWC e il resoconto dettagliato di ogni passaggio del restauro, con immagini del prima e dopo. «Non avrei mai pensato che il restauro di questo raro orologio da tasca sarebbe stato così impeccabile. Chapeau!»

     

    Per adesso, Dmitry progetta di conservare in sicurezza il suo antico orologio da tasca «digitale» assieme agli altri orologi rari della sua collezione. Quando lo mostrerà nuovamente? «Ogni volta che avrò ospiti che sapranno apprezzare adeguatamente il mio orologio ‘digitale’ del 1887, e ogni volta che semplicemente avrò voglia di godermi la sua compagnia.»

     

    a. Dmitry Okruzhnov e Patrick Aeschbacher durante la consegna a Thun

    b. Primo piano dell’orologio da tasca del 1887 restaurato

     

     


    Per saperne di più sul Servizio Clienti IWC, clicca qui


    SCOPRI I NOSTRI SEGNATEMPO


    CONTINUA A LEGGERE

    IWC Schaffhausen