Nel 1993, in occasione del suo 125° anniversario, IWC ha allestito un esclusivo museo presso la casa madre di Schaffhausen, diventando così la prima manifattura orologiera di tutta la Svizzera a offrire questo tipo di esperienza. Dal 2007 la collezione è ospitata al primo piano dello storico edificio costruito nel 1875 dal fondatore di IWC, Florentine Ariosto Jones (1841-1916).

 

Completamente rinnovato, oggi il museo è l'espressione perfetta di un marchio di lusso internazionale. Oltre al fascino degli oggetti esposti, offre al visitatore un ambiente al tempo stesso moderno e classico, lussuoso e funzionale, dotato di ogni comfort che si possa desiderare. Gli ospiti vengono catapultati indietro nel tempo alla scoperta dei segnatempo storici e dell’appassionante passato della manifattura, con la possibilità di esplorare la genealogia di tutte le splendide famiglie di orologi IWC.


 

 

ORARI E INDICAZIONI

ORARI DI APERTURA

ORARI

DAL MARTEDI AL VENERDI ORE 15:00 - 17:00
SABATO ORE 10:00 - 15:00

 

Il museo è chiuso la domenica, il lunedì, i giorni festivi e in determinate occasioni:

 

  • Venerdì 30 marzo 2018 (Venerdì Santo),  chiuso
  • Sabato 31 marzo 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00
  • Lunedì 2 aprile 2018 (Pasquetta),  chiuso
  • Sabato 28 aprile 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00
  • Lunedì 30 aprile 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00  
  • Martedì 1 maggio 2018 (Festa del lavoro),  chiuso
  • Giovedì 10 maggio 2018 (Ascensione),  chiuso
  • Venerdì 11 maggio 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00
  • Sabato 12 maggio 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00
  • Sabato 19 maggio 2018,  aperto dalle 10.00 alle 15.00
  • Lunedì 21 maggio 2018 (Pentecoste),  chiuso
  • Mercoledì 1 agosto 2018 (Festa nazionale),  chiuso
  • Da lunedì 24 dicembre 2018 a mercoledì 2 gennaio 2018 (feste natalizie),  chiuso

VISITE GUIDATE

Saremo lieti di organizzare visite guidate del nostro museo per gruppi di fino a 14 persone durante gli orari di apertura.

 

 

Il prezzo di una visita guidata è di CHF 150 (compreso l’ingresso).

 

 

Ti preghiamo di contattarci via e-mail all’indirizzo visit@iwc.com per organizzare la tua visita. 

 

BIGLIETTI

INTERI: CHF 6
RIDOTTI: CHF 3

Per i bambini sotto i 12 anni l’entrata al Museo IWC è gratuita.

 

 

 

 


INDICAZIONI

COME RAGGIUNGERE IL MUSEO

Il museo si trova nell’edificio principale della casa madre di IWC, ai margini del centro storico di Schaffhausen, sulle rive del Reno.

 

A PIEDI

Circa dieci minuti a piedi dalla stazione centrale di Schaffhausen.

 

CON I MEZZI PUBBLICI

Prendere l'autobus n° 5 (Buchthalen) fino alla fermata "Rhybadi/IWC"

 

IN AUTO

Arrivando da Zurigo/Winterthur, uscire dalla galleria all’uscita «Schaffhausen Süd, Zentrum, Kreuzlingen» e dirigersi verso il centro (Zentrum). Arrivando da Stoccarda/Singen/Donaueschingen, uscire dalla galleria all’uscita «Schaffhausen Süd, Rheinfall, Kreuzlingen» e dirigersi verso il centro (Zentrum). Nel centro storico sono disponibili dei parcheggi.

IWC SCHAFFHAUSEN

Museo IWC

Baumgartenstrasse 15

CH-8201 Schaffhausen

Svizzera

 

 


INFORMAZIONI SUL MUSEO

Nel 1868, l’orologiaio americano Florentine Ariosto Jones fondò la International Watch Company, la prima e unica manifattura di orologi nella parte nord-orientale della Svizzera. Come sede scelse un terreno vicino al Reno che un tempo era il frutteto di Allerheiligen, l'ex monastero benedettino a cui è dovuto anche l’edificio più antico di Schaffhausen. In questo giardino sulle rive del fiume fu costruito, tra il 1874 e il 1875, il nucleo più antico della manifattura, progettato dall'architetto G.Meyer. Dietro all’imponente facciata di quell'edificio, IWC costruisce da 150 anni segnatempo straordinari, molti dei quali sono diventati delle vere e proprie icone.  Nel 1993, in occasione del 125° anniversario della sua fondazione, IWC ha allestito un esclusivo museo all’ultimo piano della sua sede centrale – all'epoca già riconosciuta come edificio di interesse storico – ed è diventata la prima manifattura di tutta la Svizzera a offrire questo tipo di esperienza.

 

Nel 2007, IWC è andata ancora oltre e ha interamente rinnovato il museo, spostandolo al piano terra dell’edificio principale. Queste stanze inondate di luce, un tempo destinate alla fabbricazione delle casse e di altri componenti degli orologi, valorizzano in modo perfetto gli oggetti esposti nelle teche del museo. La produzione è stata trasferita in un edificio più spazioso, direttamente adiacente, lasciando più spazio all’esposizione e alla presentazione multimediale della storia della manifattura.

 

Il nuovo museo degli orologi IWC è l'espressione perfetta di un marchio di lusso internazionale. Oltre al fascino degli oggetti esposti, offre al visitatore un ambiente al tempo stesso moderno e classico, lussuoso e funzionale, dotato di ogni comfort che si possa desiderare.

 

Più di 230 pezzi accuratamente selezionati testimoniano la storia di una manifattura che sin dagli inizi è si è fatta conoscere per la qualità inconfondibile e lo straordinario design dei suoi prodotti.

Un ambiente al tempo stesso moderno e classico, lussuoso e funzionale

 

 

Per la prima volta, i movimenti Jones sono presentati chiaramente in tutti i loro particolari

 

Il viaggio attraverso la storia dell’innovazione di IWC inizia qui, con i leggendari calibri Jones, risalenti all’epoca della fondazione della manifattura. Per la prima volta, i movimenti Jones sono presentati chiaramente in tutti i loro particolari. Anche l’epoca successiva ai calibri Jones, con il famoso calibro 52, per esempio, è ampiamente documentata. Per dedicare più spazio all’evoluzione dei calibri, si è deciso di ridurre leggermente il numero degli orologi da tasca con indicazioni digitali (per esempio quelli da tiratore o da frac) e di dare maggiore enfasi alla qualità dei movimenti IWC. Tra i pezzi più significativi della collezione di orologi da polso rientrano l’orologio commemorativo Albert Pellaton, i cosiddetti orologi «club» e alcuni nuovi modelli della famiglia Porsche Design. L’obiettivo è quello di attirare un pubblico più giovane e più vasto, sottolineando gli aspetti che caratterizzano IWC, in particolare l'innovatività della manifattura in fatto di tecnologia e design degli orologi da polso. Sia nelle piccole vetrine intermedie sia in quelle principali, l'esposizione di segnatempo è arricchita con nuovi cataloghi e altri materiali grafici di tipo pubblicitario.

ALA EST

Nell’Ala Est vengono presentate le singole linee di segnatempo della manifattura, per esempio i Portugieser e i Portofino, più alcuni altri pezzi. Attraversando questa parte del museo, i visitatori possono quindi ripercorrere la genealogia delle famiglie di orologi IWC. Non è escluso che, in futuro, l'esposizione si ampli ulteriormente, integrando la già vasta collezione attuale con acquisizioni mirate.

 

Inoltre, spesso IWC organizza delle esposizioni temporanee all’interno del museo.  La retrospettiva è adeguatamente completata da documenti originali provenienti dagli archivi della manifattura: cataloghi del ’900, macchinari storici, pezzi di ricambio, disegni tecnici, contratti e registri.

 

Sono esposti anche due dei 94 registri che contengono i dati relativi a ogni singolo orologio IWC dal 1885 in poi. Queste informazioni (che comprendono calibro, materiale della cassa, data di consegna e nome dell’acquirente) sono tuttora indispensabili nel caso in cui si voglia effettuare una ricerca.  In ogni sezione dell’esposizione museale, i visitatori hanno a disposizione degli schermi interattivi con spiegazioni approfondite in otto lingue. Ogni articolo esposto è corredato da descrizioni tecniche dettagliate e, a un secondo livello, da ulteriore materiale informativo.

I visitatori possono ripercorrere la genealogia delle famiglie di orologi IWC

LA APP UFFICIALE DEL MUSEO IWC

 

Con la app del Museo IWC puoi scaricare l’audioguida ufficiale del museo sul tuo dispositivo mobile. Immergiti nell’affascinante mondo del Museo IWC e ricevi informazioni utili sugli oggetti esposti e sulla tua visita.