header.skiplinktext header.skiplinkmenu

IWC Schaffhausen

Seleziona un altro paese o regione per visualizzare i contenuti disponibili in base alla tua localizzazione e acquistare online

Selezionare una località
    Cambia localizzazione
    Cerca luogo
    Paese selezionato
    Risultati
    Tutte le località
    Tutte le località
    • ANDORRA / €
    • AUSTRALIA / AUD
    • AUSTRIA / €
    • BELGIUM / €
    • BRAZIL / R$
    • CANADA / CAD
    • CHINA / CN¥
    • CROATIA / €
    • CYPRUS  / €
    • CZECH REPUBLIC / €
    • DENMARK / kr
    • ESTONIA / €
    • FINLAND / €
    • FRANCE / €
    • GERMANY / €
    • GREECE / €
    • HONG KONG SAR, CHINA / hk$
    • HUNGARY / €
    • ICELAND / €
    • IRELAND / €
    • ITALY / €
    • JAPAN / ¥
    • KOREA / KRW
    • LATVIA / €
    • LITHUANIA / €
    • LUXEMBOURG / €
    • MACAU SAR, CHINA / MOP
    • MALAYSIA / MYR
    • MEXICO / Mex$
    • NETHERLANDS / €
    • NORWAY / NOK
    • POLAND / €
    • PORTUGAL / €
    • REST OF THE WORLD
    • ROMANIA / €
    • RUSSIA  / ₽
    • SINGAPORE / SGD
    • SLOVAKIA / €
    • SLOVENIA / €
    • SPAIN / €
    • SWEDEN / kr
    • SWITZERLAND / CHF
    • TAIWAN, CHINA / NT$
    • THAILAND / THB
    • TURKEY / TRY
    • UAE / AED
    • UNITED KINGDOM / £
    • UKRAINE  / UAH
    • USA / $
    • INDONESIA / Rp
    • PHILIPPINES / ₱
    iwc-ppc-language-
    CARRELLO
    REGISTRATI AL SITO IWC

    IWC Schaffhausen

    IWC Schaffhausen

     

     

     

    IWC Racing

    Nel 2018, IWC Schaffhausen ha fondato la propria scuderia automobilistica diventando la prima Maison orologiera a partecipare a gare di auto d’epoca con un proprio team e una propria auto. Da allora, l’IWC Racing Team ha partecipato a una serie di gare storiche con la sua auto prescelta: la Mercedes-Benz 300 SL «Gullwing» del 1955. 

     

    La «Gullwing», una delle vetture sportive più iconiche mai realizzate, risale all’epoca in cui gli orologiai di IWC progettarono il primo Ingenieur. Con le sue caratteristiche portiere che ricordano le ali di un gabbiano, è stata fabbricata da Daimler-Benz fra il 1954 e il 1957, come versione da strada dell’autovettura da corsa 300 SL. Il magnifico veicolo vanta 215 CV e una velocità massima di 250 km/h, ma il suo fascino va ben oltre le prestazioni. Gli amanti delle gare automobilistiche sono molto affezionati alla «Gullwing», che incarna perfettamente i valori essenziali di IWC: stile, qualità, originalità e maestria artigianale. 

    Ad oggi, diversi piloti leggendari del calibro di David Coulthard, Karl Wendlinger e Bernd Schneider si sono alternati alla guida della «Gullwing». L’IWC Racing Team ha partecipato varie volte al Goodwood Members’ Meeting, gareggiando spesso sul rinomato circuito motoristico di Goodwood. Nel 2019, David Coulthard si è classificato primo al Trofeo Tony Gaze. Nel 2019, il team ha anche partecipato all’Arosa ClassicCar, una celebre corsa in montagna immersa nel paesaggio mozzafiato delle Alpi svizzere. Sono circa 162 i piloti che hanno partecipato all’evento e 27mila gli spettatori. 

     

    Nel 2020, l’IWC Racing Team si è trasferito presso la sua nuova sede, la flagship boutique situata nella centralissima Bahnhofstrasse a Zurigo. La nuova boutique è stata arredata in base allo stile dell’ambiente motoristico IWC. Caratterizzata da un mix variegato di cimeli motoristici, manufatti ingegneristici e segnatempo unici, la boutique racconta la storia del leggendario legame fra IWC e il mondo degli sport motoristici. Il pezzo forte della boutique è la «Gullwing» IWC.

     

    A ottobre 2021 l’IWC Racing Team è tornato al Goodwood Members’ Meeting. Nella sua prima apparizione con il team, la pilota austriaca Laura Kraihamer ha partecipato allo Stirling Moss Trophy. Il CEO di IWC Christoph Grainger-Herr e altri membri della famiglia IWC si sono connessi virtualmente insieme ad alcuni ospiti dal centro di produzione IWC a Schaffhausen, rendendo il 78° Goodwood Members’ Meeting un evento ibrido.


    Laura Kraihamer

    Nata a Salisburgo, in Austria, classe 1991, Laura Kraihamer eredita sin da piccola la passione per le corse automobilistiche dal fratello maggiore Dominik, all’epoca pilota nel Campionato Mondiale Endurance FIA. Esordendo con un percorso classico, Kraihamer gareggia con i kart per quattro anni come professionista prima di passare alla serie KTM interna nel 2012. Vincitrice della KTM X-BOW Battle Endurance Championship nelle sue prime due stagioni, la sportiva si è aggiudicata anche una competizione a Fiume. Nel 2016, viene nominata vice campionessa nella sua corsa da esordiente nella GT4 European Series che si svolge nell’ambito del Reiter Young Stars, per poi aggiudicarsi altri due podi nel 2017. Nel 2018 prosegue con una terza stagione GT4 e apparizioni in varie 24 ore, tra cui la Nordscleife e la CREVENTIC series di Barcellona in cui è riuscita a posizionarsi seconda nella sua categoria. Nel 2019, Kraihamer passa al ADAC GT4 Germany, riportando una vittoria e due podi in 12 corse. Nell’ultima stagione, ha gareggiato in cinque gare internazionali per KTM, tra cui il DTM Trophy, la 24 Ore del Nürburgring e gli eventi della Nürburgring Long Distance Series, dove si è aggiudicata il podio. Oltre a gareggiare nella seconda stagione del DTM Trophy 2021, l’atleta ventinovenne quest’anno è anche parte del team di ingegneria e sviluppo KTM, rivestendo un ruolo cruciale nello sviluppo del nuovo bolide KTM X-BOW GTX 2021. Kraihamer è entrata a far parte della famiglia IWC Racing nel 2021. Ha fatto il suo debutto nell’IWC Racing Team in occasione del 78° Goodwood Members’ Meeting. Al volante della Mercedes-Benz 300 SL «Gullwing», Kraihamer ha partecipato allo Stirling Moss Trophy.


    Edizioni speciali

    Continua a leggere